• La Piras

Matrimonio rimandato? Niente Panico!

Consigli per gestire il rinvio del matrimonio per emergenza Covid-19.




Si, è terribile. Lo so. Questa emergenza sanitaria per colpa del Covid-19 sta mettendo a dura prova i nervi di tutti. Le misure restrittive per il contenimento ci obbligano a restare a casa quanto più possibile, non possiamo vedere le persone che amiamo, non possiamo svagarci e non possiamo fare tutto quello che abbiamo sempre fatto con naturalità.

Ma tutte quelle coppie che si sarebbero dovute sposare in questo periodo? Chi ci pensa a loro? Ci penso io con questo articolo!


Ho visto praticamente tutti i matrimoni dei prossimi mesi spostarsi e accavallarsi nei mesi seguenti, generando non poco panico fra i poveri sposini. Una corsa disperata a cercare una data libera per la Chiesa o il Comune e soprattutto per la sale ricevimenti.

La domanda che si sono poste TUTTE le coppie è:

Abbiamo fatto bene a rimandare il matrimonio????

Abbiamo fatto bene a NON rimandare il matrimonio?


La risposta alle due domande è la stessa. Si, avete fatto bene. Strano? Per niente! Avete tutti fatto la scelta giusta. Per prima cosa, perché il matrimonio è il vostro, quindi avete il sacrosanto diritto di decidere voi come, quando, se e dove spostarlo. E poi, è un evento talmente importante che va vissuto con tutte le energie e la serenità che merita, dall’organizzazione al grande giorno. Quindi la scelta di spostarlo o confermarlo è solo vostra e sempre e comunque giusta. Lasciate perdere gli invitati che ci terranno a darvi la loro opinione non richiesta, ci sarà sempre qualcuno che non sarà contento, che vi dirà che la scelta opposta a quella che avete fatto era sicuramente la migliore, che loro avrebbero fatto diversamente. Dovete ignorare tutti, non accontenterete mai la totalità dei vostri invitati su niente del vostro matrimonio, quindi, così come per l’organizzazione, vale sempre lo stesso mantra: “faccio come voglio IO perché sono IO che mi sposo".

Certo, alcuni sono stati costretti a rimandare a nuova data per il decreto del governo perché magari all’interno dell’arco temporale delle restrizioni imposte, ma per Maggio alcuni hanno deciso di lasciare ancora la data confermata. Se fate parte di queste coppie dovete tener presente che purtroppo potrebbe essere annullata (scoprendolo solo a ridosso - meglio parliate con la sala ricevimenti e tutti i fornitori), o magari confermata. Le restrizioni più drastiche potrebbero essere finite ma dovrete comunque prendere in considerazione l’idea di sposarvi da soli (potrebbe succedere), e poi magari aspettare un tempo migliore e più sicuro per i festeggiamenti con parenti e amici.


Parliamo ora di tutti quelli che invece hanno deciso di spostarlo comunque, sia che si trattasse di Aprile, Maggio, Giugno o Luglio, a prescindere dai decreti (che non è dato sapere fino a quando saranno in vigore) ma sempre per paura del virus.

A parte il panico iniziale sulla nuova data, in alcuni casi si è optato per fermare la sala e la Chiesa (o comune) per la stessa data ma nel prossimo anno. Avrete tutto il tempo per pensare ad altri dettagli che renderanno ancora più unico e speciale il vostro matrimonio.

Altri invece hanno spostato il grande giorno nei mesi successivi, magari fine agosto, settembre e ottobre, con non pochi problemi per incastrare la Chiesa (o il comune) con la sala ricevimenti. Soprattutto perché chiaramente il business dei matrimoni è in altissima stagione e quindi i weekend (fatte salve alcune eccezioni) sono già stati tutti prenotati da chi aveva fissato quella data in precedenza. Ma cosa c’è di male in un matrimonio infrasettimanale? (a breve scriverò un post con i motivi per cui non è poi così male sposarsi in settimana!)


Una volta fissata la nuova data, quali sono gli step successivi?


Avvisare tutti gli invitati. Le cause eccezionali richiedono un avviso rapidissimo, meglio informare del cambio data con una telefonata e con l’occasione farsi due chiacchiere e passare un po’ di tempo in questa quarantena! Poi, con calma, penserete alla comunicazione ufficiale di cambio data. Questo passaggio è molto importante perché è un gesto di grande rispetto e considerazione per tutti i vostri invitati che sapevano di avere un impegno con voi per quel giorno.


Verificare la disponibilità di tutto l’entourage di servizio: fotografi, videomaker, wedding planner, fiorai, musicisti, DJ e tutti gli altri. State spostando il matrimonio per cause di forza maggiore, i professionisti vi aiuteranno a trovare un loro sostituto in caso avessero la data già occupata o in alternativa chiuderanno i contratti e sarete liberi di scegliere qualcun altro.


Rifare le partecipazioni? Ni, avete due opzioni: rifare le partecipazioni (con una spesa notevole) oppure optare comunque per un “save the date” quindi preparare un cartoncino con la nuova data, nello stesso stile delle partecipazioni, oppure una copia esatta dell’interno delle partecipazioni, imbustarlo e spedirlo (o consegnarlo) nuovamente. In alternativa si può pensare di fare un messaggio digitale da mandare a tutti gli invitati comunicando la nuova data, soluzione low cost e adatta alle coppie più giovani e alternative.


Modificare il sito internet? Si, subito. Nel sito internet ci sono sempre tantissime informazioni, è buona cosa aggiornarlo il prima possibile in modo che gli invitati possano averlo sempre come punto di riferimento.


Conservare tutti i materiali che avete preparato fino a questo momento. Sia per l’allestimento, sia per le bomboniere che tutto il resto. Per le bomboniere se sono già pronte, non sarà un problema conservarle qualche mese (i confetti hanno date di scadenza molto lunghe) basta stare attenti e riporle in un luogo fresco e asciutto al riparo da fonti di calore e umidità. Per tempo ne aprirete qualcuna per verificare la corretta conservazione. Se il matrimonio è stato rinviato di un anno invece e le bomboniere sono già pronte è meglio smontarle e tenerle pronte per essere nuovamente riempite di confetti il prossimo anno!


Per venire incontro ai miei sposini con matrimonio rimandato a causa dell’emergenza ho deciso di:


- Modificare l’interno delle partecipazioni con nuova data, gratuitamente, fatto salvo i costi di stampa


- Modificare il logo qualora avesse la data, gratuitamente


- Modificare la data nel sito internet e nell’applicazione Wedshoot, gratuitamente


- Prodigarmi per cercare un mio sostituto di fiducia in caso di incompatibilità con la nuova data scelta


- Stare vicino alle mie spose per consolarle e tranquillizzarle


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo e tranquillizza la tua amica sposina!


Per domande o argomenti che vorreste venissero affrontati nei prossimi articoli scrivetemi in privato!


Sono già attivi i preventivi per l’agenda del prossimo anno, per un preventivo non esitate a contattarmi.

72 visualizzazioni

© 2019 by Paola Edvige Piras

Architettura | Arte | Mostre | Design | Arredamento | Viaggi | Eventi | Progettazione | Disegno | Fotografia  | Cinema | Paesaggi | Matrimoni | Creatività | Grafica | Photoshop | CameraRaw | Illustrator | Indesign | Autocad | Sketchup